EX NBA Odom sceglie Vitoria, sar riscatto

EX NBA Odom sceglie Vitoria, sar riscattoFonte Eurosport.comSe giocate a pallacanestro o avete amici che lo fanno, molto probabile che, a una certa et, sentirete qualcuno dire Eh, una volta giocavo playmaker adesso mi fanno giocare da 4 tattico, la classica frase di chi invecchia perdendo quelle capacit fisiche che gli permettevano di giocare sul perimetro ma mantenendo quelle tecniche e di visione di gioco che lo possono trasformare ora in un lungo atipico. A questa frase sono solito rispondere Perch ti lamenti Playmaker, lungo... sei comeLamar Odom.Ala piccola, ala grande, centro e alloccorrenza anche point-forward guardia no, sarebbe stato fin troppo nonostante la percentuale dallarco in carriera reciti un onestissimo 31.2 Lamar Odom stato il simbolo delgiocatore versatile per eccellenza, in grado obiettivamente di coprire e discretamente bene qualsiasi ruolo su un parquet. Se siete amanti di quei giocatori atipici, privi di unidentit spiccata o un fondamentale di eccellenza pura ma in grado di fare un po tutto in campo, allora ci sar stato sicuramente un periodo, una stagione o una partita in cui avete il fatto il tifo per Lamar Odom. Non si scappa.La storia di Lamar Odom quanto di pi americano ci si possa aspettare mamma salita in cielo quando lui aveva soltanto 12 anni per un brutto male, pap che fa perdere presto le sue tracce e il basket come strumento per restare attaccato a una realt dolorosissima. Poi, lo sbarco in NBA direttamente dallhigh-school super-talento non facilmente collocabile aiClippers, poi la breve parentesi aMiamiprima del ritorno nella Citt degli Angeli, ma su spondaLakers, allinterno della trade per Shaquille ONeal. L ha sperimentato di tutto, dallanno buio con Tomjanovich, al ritorno ai playoff conPhil Jackson, lunico in grado di mettere ordine nella testa e nelle corde di un giocatore caleidoscopico e trasformarlo da talento ondivago in solidissimo giocatore di squadra con una spiccata propensione per la fase difensiva. Chi, se non coach Zen, avrebbe potuto fare di LaMarvelous il perno del proprio centro-area e renderlo complemento perfetto per Pau Gasol e Kobe Bryant Da l, idue anelli in gialloviolae un amore perfetto che naufraga in maniera improvvisa e tremenda quando, nellestate del 2011, sfuma la trattativa per portare Chris Paul ai Lakers, una trade che avrebbe compreso anche Odom, non facendolo sentire pi gradito.Da l, la carriera va inpicchiata, sia in campo che fuori lanno orribile a Dallas seguito dalla mancata redenzione cercata col ritorno ai Clippers, ildivorziodalla moglie, Khlo Kardashian, con cui stava girando anche un reality, lamorte di un cuginocui era affezionatissimo, il coinvolgimento in unincidenteche provoca una vittima, larresto per guida sottosostanze stupefacenti, la latitanza seguita dallammissione didipendenza dalla droga, lingresso inclinicaa porte girevoli, con la fuga il giorno immediatamente successivo.Odom non gioca a pallacanestro dalla scorsa primavera, da quando ha chiuso la stagione ai Clippers segnando i suoiminimi in carrierain punti 4.0, minuti 19.7, assist 1.7 e percentuale dalla lunetta 47.6 e i suoi secondi dati peggiori di sempre in percentuale dal campo 39.9, inferiore solo allorrido 35.2 registrato lanno precedente a Dallas e dalla distanza 20.0, peggiore soltanto del 19.0 della sua terza stagione in NBA. Viste cos, sono cifre ridicole, quasi sprezzanti di un talento che comincia comunque a sentire il peso degli anni ormai sono 34, ma in realt, se analizzate allinterno di un contesto pi ampio, rivelerebbero lopposto ossia che Odom non pi lattaccante poliedrico di un tempo, ma che si definitivamente trasformato in ungiocatore di sostegno, con maggiore efficacia nella propria metacampo. Il suo dato diefficienza difensivacon i Clippers stato il secondo migliore della carriera, e, con lui in campo, i Clips hanno subito 9.2 punti in meno su 100 possessi rispetto a quando, invece, sedeva in panchina. Bizzarro, veroOra, dopo mesi di astinenza dalla spicchia, Odom si rimette in gioco in Europa, alCaja Laboraldi Sergio Scariolo. Il contratto firmato didue mesi, unemergenza per sostituire lassenza di Lamont Hamilton ai box per la fascite plantare, ma con la possibilit di estenderlo fino al termine della stagione. Obiettivamente non c da aspettarsi tantissimo, nonostante la partita di ritorno contro Milano, ora, si copra di un fascino particolare per i tifosi italiani, che potranno ammirarlo dal vivo Lamar deve semplicemente rimettersi in moto, ritrovare le vecchie sensazioni positive con il pallone e il gioco, e sperare di poter rilanciarsi verso un dignitoso fine-carriera in NBA.Vero, non sar facile, anzi, solitamente il trasferimento in Europa di un grande campione NBA indica ormai una picchiata del giocatore e un senso generale di sfiducia nei suoi confronti allinterno della Lega vedi ilcaso Iverson, ad esempio, disperso in Turchia, ma se Lamar dovesse riuscire a riaccordare i grilli che gli passano per la testa, allora s dallaltra parte dellAtlantico ci sar pur qualcuno che avr bisogno di un veterano specialista difensivo a protezione del verniciato e che, alloccorrenza, potrebbe anche portar su palla.Cosa comprateBasket Napoli il sito di informazioni sul Basket a Napoli, Pallacanestro Napoli, Basket Napoli, Napoli Basket, Nuova Pallacanestro Napoli, crea la tua app di Basket a Napoli.

 
 
EX NBA: Odom sceglie Vitoria, sar riscatto?
EX NBA: Odom sceglie Vitoria, sar riscatto?
febbraio
19
EX NBA: Odom sceglie Vitoria, sarà riscatto?
A CURA DI 001 IN  BASKET 

EX NBA: Odom sceglie Vitoria, sarà riscatto? 

Fonte: Eurosport.com

Se giocate a pallacanestro o avete amici che lo fanno, è molto probabile che, a una certa età, sentirete qualcuno dire: “Eh, una volta giocavo playmaker… adesso mi fanno giocare da 4 tattico…”, la classica frase di chi invecchia perdendo quelle capacità fisiche che gli permettevano di giocare sul perimetro ma mantenendo quelle tecniche e di visione di gioco che lo possono trasformare ora in un lungo atipico. A questa frase sono solito rispondere: “Perché ti lamenti? Playmaker, lungo... sei come Lamar Odom”.

Ala piccola, ala grande, centro e all’occorrenza anche point-forward (guardia no, sarebbe stato fin troppo nonostante la percentuale dall’arco in carriera reciti un onestissimo 31.2%): Lamar Odom è stato il simbolo del giocatore versatile per eccellenza, in grado obiettivamente di coprire (e discretamente bene) qualsiasi ruolo su un parquet. Se siete amanti di quei giocatori atipici, privi di un’identità spiccata o un fondamentale di eccellenza pura ma in grado di fare un po’ tutto in campo, allora ci sarà stato sicuramente un periodo, una stagione o una partita in cui avete il fatto il tifo per Lamar Odom. Non si scappa.
La storia di Lamar Odom è quanto di più americano ci si possa aspettare: mamma salita in cielo quando lui aveva soltanto 12 anni per un brutto male, papà che fa perdere presto le sue tracce e il basket come strumento per restare attaccato a una realtà dolorosissima. Poi, lo sbarco in NBA direttamente dall’high-school: super-talento non facilmente collocabile ai Clippers, poi la breve parentesi a Miami prima del ritorno nella Città degli Angeli, ma su sponda Lakers, all’interno della trade per Shaquille O’Neal. Lì ha sperimentato di tutto, dall’anno buio con Tomjanovich, al ritorno ai playoff con Phil Jackson, l’unico in grado di mettere ordine nella testa e nelle corde di un giocatore caleidoscopico e trasformarlo da talento ondivago in solidissimo giocatore di squadra con una spiccata propensione per la fase difensiva. Chi, se non coach Zen, avrebbe potuto fare di LaMarvelous il perno del proprio centro-area e renderlo complemento perfetto per Pau Gasol e Kobe Bryant? Da lì, i due anelli in gialloviola e un amore perfetto che naufraga in maniera improvvisa e tremenda quando, nell’estate del 2011, sfuma la trattativa per portare Chris Paul ai Lakers, una trade che avrebbe compreso anche Odom, non facendolo sentire più gradito.

Da lì, la carriera va in picchiata, sia in campo che fuori: l’anno orribile a Dallas seguito dalla mancata redenzione cercata col ritorno ai Clippers, il divorzio dalla moglie, Khloé Kardashian, con cui stava girando anche un reality, la morte di un cugino cui era affezionatissimo, il coinvolgimento in unincidente che provoca una vittima, l’arresto per guida sotto sostanze stupefacenti, la latitanza seguita dall’ammissione di dipendenza dalla droga, l’ingresso in clinica a porte girevoli, con la fuga il giorno immediatamente successivo.

 

Odom non gioca a pallacanestro dalla scorsa primavera, da quando ha chiuso la stagione ai Clippers segnando i suoi minimi in carriera in punti (4.0), minuti (19.7), assist (1.7) e percentuale dalla lunetta (47.6%) e i suoi secondi dati peggiori di sempre in percentuale dal campo (39.9%, inferiore solo all’orrido 35.2% registrato l’anno precedente a Dallas) e dalla distanza (20.0%, peggiore soltanto del 19.0% della sua terza stagione in NBA). Viste così, sono cifre ridicole, quasi sprezzanti di un talento che comincia comunque a sentire il peso degli anni (ormai sono 34), ma in realtà, se analizzate all’interno di un contesto più ampio, rivelerebbero l’opposto: ossia che Odom non è più l’attaccante poliedrico di un tempo, ma che si è definitivamente trasformato in un giocatore di sostegno, con maggiore efficacia nella propria metacampo. Il suo dato di efficienza difensiva con i Clippers è stato il secondo migliore della carriera, e, con lui in campo, i Clips hanno subito 9.2 punti in meno su 100 possessi rispetto a quando, invece, sedeva in panchina. Bizzarro, vero?

Ora, dopo mesi di astinenza dalla spicchia, Odom si rimette in gioco in Europa, al Caja Laboral di Sergio Scariolo. Il contratto firmato è di due mesi, un’emergenza per sostituire l’assenza di Lamont Hamilton (ai box per la fascite plantare), ma con la possibilità di estenderlo fino al termine della stagione. Obiettivamente non c’è da aspettarsi tantissimo, nonostante la partita di ritorno contro Milano, ora, si copra di un fascino particolare per i tifosi italiani, che potranno ammirarlo dal vivo: Lamar deve semplicemente rimettersi in moto, ritrovare le vecchie sensazioni positive con il pallone e il gioco, e sperare di poter rilanciarsi verso un dignitoso fine-carriera in NBA.

 

Vero, non sarà facile, anzi, solitamente il trasferimento in Europa di un grande campione NBA indica ormai una picchiata del giocatore e un senso generale di sfiducia nei suoi confronti all’interno della Lega (vedi il caso Iverson, ad esempio, disperso in Turchia), ma se Lamar dovesse riuscire a riaccordare i grilli che gli passano per la testa, allora sì: dall’altra parte dell’Atlantico ci sarà pur qualcuno che avrà bisogno di un veterano specialista difensivo a protezione del verniciato e che, all’occorrenza, potrebbe anche portar su palla.



Cosa comprate
CONDIVIDI:
EX NBA Odom sceglie Vitoria sar riscatto  napoli napoli napoli basketball facebook
EX NBA Odom sceglie Vitoria sar riscatto  napoli napoli napoli basketball facebook
EX NBA Odom sceglie Vitoria sar riscatto  napoli napoli napoli basketball facebook
EX NBA Odom sceglie Vitoria sar riscatto  napoli napoli napoli basketball facebook

Leggi anche:
GIRONE A
La Fortitudo sogna il ritorno di Repesa
La Fortitudo sogna il ritorno di RepesaGiro di panchine sulla via Emilia. Reggio: Buscaglia verso l’addioPanchine bollenti...
>>
1 divisione
Pazza Virtus espugna Casale primo in classifica e fino ad oggi imbattuto in casa.
Scopri l'innovazione di Philip Morris per un mondo senza fumo. IQOS scalda e non brucia il tabacco rilasciandone il gu...
>>
serie C2
Il Neapolis Basket torna alla vittoria con un ottima prestazione contro la Virtus Monte Di Procida IQOS scalda e non brucia
Scopri l'innovazione di Philip Morris per un mondo senza fumo. IQOS scalda e non brucia il tabacco rilasciandone il gu...
>>
1 divisione
Basket-Napoli canale ufficiale della Virtus Neapolis 2006 per la stagione 2016/17
Basket-Napoli canale ufficiale della Virtus Neapolis 2006 per la stagione 2016/17.Si rinnova l'accordo tra il canale Basket-napo...
>>
1 divisione
Virtus Neapolis 2006, che colpo! Primo acquisto la star del web Massimo Migliaccio!
Primo acquisto per la Virtus Neapolis 2006, la temibile guardia tiratrice Massimo Migliaccio decide di rimettersi in gioco e sce...
>>
serie c silver
Sconfitta beffarda, Virtus Piscinola perde in casa una partita avvincente.
Sconfitta beffarda, Virtus perde in casa una partita avvincente. Grande basket in una fredda sera di novembre alla Tendostruttu...
>>
1 divisione
Virtus Neapolis 2006 verso la nuova stagione: le parole di coach Cascella
Presentata la nuova Virtus Neapolis 2006, progetto che al 10° anno di età non smette di guardare  avanti. Le par...
>>
basket
Che CUORE questo Basket Napoli, una vittoria strepitosa contro Cefalù
Probabilmente quando il Presidente Ruggiero aveva scelto di chiamare “Cuore Napoli Basket” la squadra già ave...
>>
FIP Campania
MANFREDO FUCILE CONFERMATO ALLA GUIDA DEL COMITATO REGIONALE CAMPANIA. ELETTI ANCHE I NUOVI CONSIGLIERI E I DELEGATI REGIONALI
MANFREDO FUCILE CONFERMATO ALLA GUIDA DEL COMITATO REGIONALE CAMPANIA. ELETTI ANCHE I NUOVI CONSIGLIERI E I DELEGATI REGIONALIMa...
>>
NEWSLETTER
ISCRIVITI
EX NBA Odom sceglie Vitoria sar riscatto  napoli napoli napoli basketball facebook
BASKET
  • NBA
  • BASKET
  • NBA
  • BASKET NBA NOTIZIE
  • BASKET NBA NOTIZIE


  • SKRILL

    NETELLER

    ARCHIVIO
    MAGGIO 2020
    MARZO 2017
    NOVEMBRE 2016
    OTTOBRE 2016
    OTTOBRE 2014
    AGOSTO 2014
    LUGLIO 2014
    GIUGNO 2014
    MAGGIO 2014
    APRILE 2014
    MARZO 2014
    FEBBRAIO 2014
    #LAST_GAZZETTE#
    Accedi
    Software Gestionale per Basket Napoli by Negozi.me v. b6.01 time: 0.66 size: 61859 visits: 802012
     
    REGISTRATI
    PER OFFERTE ESCLUSIVE
    & ULTIME NEWS
    ISCRIVITI
    #TOP_SHOP#
    Torna su
    INFORMAZIONI
    www.Basket-Napoli.it è Il basket per gli italiani, un sito d'informazione sul basket aggiornato quotidianamente. Notizie, interviste e approfondimenti su Serie A, NBA, Euroleague, Nazionale e Junior. Ultime notizie di basket in tempo reale sul mercato italiano, rumors, trade, trattative del basket mercato, infortuni ed i video degli highlights delle partite. Segui con noi il basket: il calendario, le dirette, i risultati, la classifica aggiornata sulla serie A. Le ultime notizie dal campo e i commenti degli atleti. Sei un preparatore atletico e vuoi inserire i dati relativi ai risultati dei test anno dopo anno? Oppure inviare una scheda di programma atletico e monitorarne gli esiti con i tuoi atleti? Hai un atleta che ha cambiato categoria e vuoi conoscere in fretta i suoi punti di forza e di debolezza, il suo carattere, i suoi infortuni passati, il materiale utilizzato negli anni?
    Vuoi tenere un archivio organizzato dei video degli allenamenti o delle gare, con strumenti avanzati di correzione e analisi, per poterlo condividere con i tuoi atleti e ricevere feedback immediati? Vuoi fissare con ciascuno dei tuoi atleti degli obiettivi a breve, medio e lungo termine, per monitorare costantemente il loro andamento e poter intervenire ed apportare correzioni immediate?
     
    Scrivici
     
    NON SONO UN ROBOT
    INVIA MESSAGGIO
     
    EX NBA Odom sceglie Vitoria sar riscatto  napoli napoli napoli basketball facebook
    Basket-Napoli.it

    © 2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI